AVVISO PUBBLICO – INTERVENTO 1.2 – PROMUOVERE LA QUALITÀ E IL VALORE AGGIUNTO NELLA FILIERA ITTICA

Il GAL Ponte Lama ha aperto i termini per la presentazione delle domande di aiuto relative all’Intervento 1.2, che nasce con la finalità di sostenere investimenti in grado di aumentare la qualità e il valore dei prodotti locali della pesca, esclusivamente attraverso il conseguimento di riconoscimenti e/o certificazioni nei seguenti ambiti:
sicurezza igienica del pescato nelle fasi di lavorazione e conservazione del prodotto (es. riconoscimento di nave deposito frigorifero, UNI 10854, ISO 22000, ecc.);
pesca sostenibile (es. MSC, Friends of the Sea, ecc.);
qualità e origine del prodotto (Marchi collettivi, Marchi di qualità superiore, Marchi di origine, ISO 22005, ecc.)
processi produttivi (es. GMP, HACCP, ISO 9001, ISO 140001, OHSAS 18001, EMAS, ecc.).
Il bando si rivolge a:
Imprenditori ittici, come definiti dall’art. 4 del D. Lgs. n. 4/2012, che praticano, in forma singola o associata, l’attività di pesca professionale;
Organizzazioni di produttori riconosciute;
Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI)del settore della pesca e acquacoltura, come definite dalla Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione Europea, e imprese del settore che occupano meno di 750 persone o realizzano un fatturato inferiore a 200 milioni di euro.
L’investimento massimo ammissibile per singolo progetto è fissato in euro 100.000,00 (centomila/00).
L’investimento minimo ammissibile per singolo progetto è fissato in euro 10.000,00 (diecimila/00).
L’Intervento prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 50% delle spese ammesse a finanziamento.
Il termine ultimo di invio delle domande di sostegno è fissato al 45° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia (06 maggio 2019).
Per ogni ulteriore informazione scrivici a info@galpontelama.it – specificando nell’oggetto: Rif. INTERVENTO 1.2